HomepageMappa del sitoAggiungi ai preferitistampaInvia ad un amico
- Bici Elettriche dal 2004 -
la nostra storia?
è il futuro della e-bike
L’OPZIONE DELL’ACCELERATORE
Per poter essere omologata una biciclete elettrica deve rispettari 3 punti:
  1. Motor < 250W 
  2. Velocita max. <25km/h
  3. Assenza del acceleratore (il motore funziona solo quando si pedala)
Chiarito, ora, il tema legale , passiamo al lato tecnico della questione.

L’istallazione dell’acceleratore è sicuramente una scelta molto invitante per quasi tutti gli acquirenti.

Nessun utilizzatore di e-bike può negare l’utilità e la praticità dell’acceleratore. Senza dubbio non è assolutamente necessario ma è un’opzione facoltativa; ancora più interessante se abbinato ai nuovi computer di bordo con selettore di potenza ed ai nuovi sensori ai pedali.

L’acceleratore viene istallato solo su richiesta del cliente; prima di prendere questa decisione è opportuno che i nostri clienti sappiano quanto segue.

E’ importante prima di tutto considerare quanto l’uso di questo dispositivo influisce sulla vita utile della batteria.

Chiariamo subito che un utilizzo intensivo dell’acceleratore (accelerazioni rapide da zero al top), per di più senza l’uso simultaneo dei pedali, provoca un considerevole consumo di energia, scaricando molto velocemente la batteria.
Questo effetto aumenta ulteriormente se il conducente pesa più di 75 kg, in presenza di salite e fermate frequenti, in caso di ricariche troppo frequenti e se la batteria non viene ricaricata per più di un mese.

Questi “colpi” di acceleratore, con il passare del tempo, riducono drasticamente l’integrità della batteria e la durata del motore.
Un uso improprio dell’acceleratore può addirittura essere causa della rottura del motore. Occorre sempre tenere presente che l’e-bike non è una moto e l’abuso dell’acceleratore porta ad un precoce deterioramento del motore ed accentua sensibilmente il logoramento della batteria.

Ciò NON significa che l’istallazione dell’acceleratore, di per sé, determini questi problemi, ma senza dubbio tali problematiche si manifestano esclusivamente sulle bici dotate di questo dispositivo e qualora ne sia stato fatto un utilizzo incauto.

La nostra esperienza ci consente comunque di affermare che la maggior parte degli utenti delle nostre e-bikes, dotate o meno di acceleratore, non hanno mai avuto questi problemi.

In altre parole: non è l’istallazione dell’acceleratore in sé per sé ad essere dannosa, ma l’utilizzo che ne fa il conducente.

Per questa ragione, al fine di evitare lamentele, informiamo sempre i nostri clienti che l’uso dell’acceleratore può portare conseguenze negative su motore e batteria.

D’altro canto, il servizio tecnico TUCANO® non può sapere quando e come il cliente abbia utilizzato l’acceleratore, ed è per questi ovvi motivi che abbiamo dovuto prevedere una restrizione della garanzia del motore nel caso di istallazione del dispositivo di accelerazione.

La nostra attenzione alla soddisfazione del cliente ci ha portato comunque ad optare per una riduzione della garanzia, piuttosto che per la sua totale sospensione.
Questa riduzione implica l’applicazione di tariffe agevolate su ricambi, riparazioni e mano d’opera, per i clienti che hanno scelto di installare l’acceleratore sulla loro bici elettrica.

Per questa ragione i manuali d’istruzioni includono il seguente supplemento esplicativo circa la restrizione della garanzia in caso di presenza di acceleratore:

La garanzia non si estende al motore in caso di istallazione dell’acceleratore. In ogni caso TUCANO BIKES, in presenza di rottura del motore, fornirà ricambi originali e servizio tecnico con l’applicazione di tariffe scontate:
la sostituzione del motore nei primi 24 mesi al costo di:
99€ (+IVA) per biciclette acquistate dal 1° febbraio 2011 in poi,
152€ (+IVA) per biciclette acquistate dal 1° giugno 2010 al 31 gennaio 2011
(incluso pezzi di ricambio, mano d’opera e trasporto).

Quindi il cliente che ha optato per l’acceleratore e lo ha utilizzato incautamente, causando la rottura del motore, non godrà di una garanzia totale ma potrà comunque usufruire della sostituzione del motore ad un prezzo molto conveniente.

Indipendentemente dall’istallazione o meno dell’acceleratore è importante ricordare che:

le nostre batterie (conformemente alla legge) hanno una garanzia di due anni su tutto ciò che non è soggetto ad usura: difetti di fabbricazione, corto circuito, serratura, etc.
Inoltre in merito al naturale logoramento: consideriamo difettosa (quindi coperta da garanzia e soggetta a sostituzione) la batteria che abbia perso il 30% della sua capacità di carica nei primi 6 mesi di vita.
I nostri clienti possono inoltre usufruire del nostro piano di rinnovo della batteria, ovvero:
cambio della batteria entro i primi 12 mesi - 250€;
cambio della batteria da 12 a 15 mesi – 300€.

Che influenza ha l’istallazione della batteria sull’omologazione del mezzo?

Le nostre biciclette sono omologate dal Ministero dell’industria prive di acceleratore. Per questo motivo, la successiva istallazione di acceleratore implica che non possano legalmente circolare per le pubbliche vie:
dato che l’installazione dell’acceleratore rende indipendente l’uso dei pedali dall’uso del motore.
…. Andare senza pedalare è da moto, non da bici.
 
PVP Acceleratore: 35 €
tecnologia ed alta qualità a portata di mano.